Pagina iniziale Forum EVP – Metafonia registrazione metafonica. Rispondi a: registrazione metafonica.

Salvatore Cusumano
Partecipante
Post count: 4
#563 |

Ciao Luigi ti ringrazio per l’attenzione e per il consiglio. Ti ho fatto sentire quella registrazione che ho fatto il giorno 11 luglio 2015 perché, come ti avevo scritto la prima volta, mi è accaduta una cosa meravigliosa il 18 ottobre 2015 al congresso di Borgaro torinese. Ora ti spiego, quando mi sono prenotato per partecipare, avevo chiesto di poter avere un’incontro con una sensitiva, e mi hanno fissato un’appuntamento per il giorno di sabato 17 ottobre, io sia il venerdì che la mattina di sabato, oltre che seguire i vari oratori ho assistito anche ad un seminario sulla metafonia svolto dal nostro comune amico Riccardo di Napoli. Quando poi sono andato dalla sensitiva, lei mi chiede per chi ero li, io rispondo che avrei voluto sapere di mia nipote, che per me era come una figlia perché l’ho cresciuta io dall’età di 2 anni, da quando la sua mamma, la sorella di mia moglie, è mancata ed ha raggiunto l’altra dimensione. Mia nipote ci ha lasciati ed ha raggiunto sua mamma a marzo 2013 all’età di 20 anni. La sensitiva mi ha cominciato a parlare della metafonia, perché suo marito era un ricercatore metafonico molto conosciuto nell’ambiente e qui a Torino, e che era mancato qualche anno prima, io ne ero al corrente, e le dissi che sapevo chi era, ma lei, per la maggior parte ha parlato di lui e poi alla fine di mia nipote ha detto delle cose banali e scontate che non mi hanno soddisfatto. quando sono uscito ho detto a mia mogli la mia impressione e lei mi dice che al piano di sotto c’è una sensitiva che riceve senza appuntamento ed è solo per i genitori che cercano un contatto con i loro figli scomparsi. Ho preso la cosa sottogamba, ero un po deluso, alla sera decido di provare, però non c’era più posto e dovevo provare l’indomani, sempre se c’era posto…. alle 9 del mattino della domenica ero davanti alla stanza ed avevo 3 genitori davanti, aspetto il mio turno e quando sono entrato ho avuto e provato la sensazione che in quella stanza c’era una carica di energia, ci salutiamo e anche lei mi chiede per chi volevo il contatto, le dissi per mia nipote dicendo che le volevo bene come se fosse stata mia figlia. Lei si concentra, nella stanza c’è anche un’altra sensitiva che mi dava a parlare forse per togliere un po di tensione, mi diceva che “Loro” sono qui, sono vicino a noi, ecc.. ecc.., in quel momento la prima sensitiva dice :<< non capisco, qui ci sono varie presenze, ma una dice “devo parlare io, sono la mamma”>>, mi ha chiesto di mia mamma, ho risposto che mia mamma è viva, e l’entità che parlava doveva essere la mamma di Martina, mia nipote, e le dico che anche lei è morta. <<Adesso tutto è chiaro>>, ha detto, e si concentra nuovamente, con l’altra continuo a parlare sottovoce ed un tratto vedo tra le due sensitive due sagome di luce, una più alta ed una più bassa, erano li che mi guardavano e si tenevano per mano, allora ho detto:<< sono qui, sono loro, è Martina…>>, sposto lo sguardo verso la sensitiva e vedo che ha un’aurea di luce altissima. Guardo tutto intorno alla stanza, perché non fosse un effetto ottico, ma non c’erano luci accese, e la giornata era nebbiosa e non entrava nessun raggio di sole. Torno a guardare tra le due sensitive e le sagome di luce erano ancora li che mi guardavano. Mi è venuto un groppo alla gola e le lacrime sono cominciate ad uscire, e continuavo a dire:<< sono qui, Martina è qui>>, la sensitiva mi da la conferma, poi quando ha finito di scrivere mi legge quello che mia cognata mi ha detto e ci salutiamo. Esco dalla stanza ancora piangendo di gioia per l’accaduto e racconto tutto a mia moglie. Poi vado in bagno per sciacquarmi il viso e guardandomi allo specchio ho rivisto le sagome di luce, e mi è venuto in mente il messaggio metafonico che avevo fatto a luglio…..Le ho ringraziate e sono poi svanite. Ecco Luigi questo è quello che mi è capitato. Prima di uscire dalla stanza, anche la seconda sensitiva, quella che mi dava a parlare mi ha consigliato di sperimentare con la metafonia…..

Comunque ho ascoltato la tua registrazione “Gianni”, è molto chiara, ho anche io provato con la radio e magari poi te le mando e così mi dai dei consigli…. ciao Luigi grazie ed un abbraccio di cuore.